This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Finlandia - Coronavirus. Disposizioni sanitarie per l’ingresso nel Paese. Aggiornamento.

Date:

06/04/2021


Finlandia - Coronavirus. Disposizioni sanitarie per l’ingresso nel Paese. Aggiornamento.

Le Autorita’ finlandesi hanno disposto la proroga dei controlli ai valichi di frontiera aeroportuali, marittimi e terrestri fino al 27 giugno.
Al contempo, il Governo finlandese ha stabilito che dal 7 giugno ai soli viaggiatori provenienti con voli aerei da Paesi UE/Schengen saranno consentiti ingressi per studio e/o lavoro, a prescindere dal carattere di “essenzialita’” dell’incarico lavorativo (incarico professionale che dovra’ in ogni caso essere documentato, cosi’ come dovra’ essere documentata la finalita’ di studio). Resta invece il requisito della “essenzialita’” del lavoro per tutti i lavoratori in ingresso ai valichi di frontiera marittimi e terrestri.

Viene inoltre estesa la categoria dei ”familiari di residenti in Finlandia” cui e’ consentito l’ingresso nel Paese, qualora provenienti da Paesi UE/Schengen: a coniugi, conviventi, figli e genitori, suoceri e nonni si aggiungono dal 7 giugno anche fratelli, sorelle, zii e cugini.

 

Per tutti, resta l’obbligo di autoisolamento fiduciario di 14 giorni, che potra’ essere abbreviato in caso di doppio test negativo (tampone o test antigenico rapido), con il secondo test effettuato dopo almeno 72 ore dall’ingresso nel Paese.

 

 

Alla Guardia di Frontiera potranno essere rivolte richieste di informazioni riguardanti le restrizioni per posta elettronica, all’ indirizzo rajavartiolaitos@raja.fi e al n. telefonico +358 295 420 100, (tra le ore 08:00 e le ore 16:00 locali).

 

Si raccomanda in ogni caso di consultare i seguenti siti prima del viaggio e di attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle Autorità finlandesi:
- Guardia di Frontiera
- Agenzia per la salute e il benessere (THL)

 

Link utili:
- Comunicato del Governo finlandese
- Linee guida della Guardia di Frontiera


670