Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La sede

 

La sede

L’Ambasciata d’Italia in Finlandia si compone di una Cancelleria Diplomatica e della Residenza dell’Ambasciatore, ambedue dislocate in aree prossime al centro di Helsinki, in eleganti quartieri residenziali della Capitale. 


La Cancelleria (Itäinen Puistotie 4, 00140 Helsinki) è situata sulla collina del parco “Kaivopuisto”, ove sono ubicate molte altre Cancellerie e Consolati di altri importanti Paesi, che concorrono a dare prestigio ad un quartiere particolarmente apprezzato anche per la presenza di una vasta e ben curata area di verde pubblico. Il Parco “Kaivopuisto”, considerato il più bello di Helsinki, è situato ai piedi di un dolce declivio verde, a pochi metri dalla cancelleria, ed offre un’incantevole vista sul mare e sulle numerose, piccole isole a ridosso della graziosa baia del porto della Capitale. Il parco, luogo privilegiato di attività culturali e sportive, ospita d’estate concerti all’aperto molto apprezzati dai turisti, mentre in primavera è teatro della  tradizionale festa degli studenti, celebrata ogni primo maggio. Sulle nevi invernali vi si celebra, invece, la popolare festa di febbraio e la tradizionale, gioiosa gara delle slitte.    La sede è ospitata in una moderna palazzina di gradevole taglio architettonico, caratterizzata da ampie vetrate e snelle colonne di raccordo in verticale dei balconi, oltre che da un ridotto giardino che la cinge nel suo lato destro e da ampie possibilità di parcheggio sotterraneo. La Cancelleria si articola su tre piani, al primo dei quali è situato, sul lato sinistro dell’edificio, il cancello che consente l’accesso del pubblico ad un’accogliente sala d’attesa della Sezione Consolare  dell’Ambasciata, su cui si affacciano gli sportelli attraverso cui vengono erogati i servizi consolari. La costituzione dello ”Sportello unico” ha anche consentito l’accorpamento fisico nella Sede della Cancelleria, al terzo dei tre piani che la ospitano, dell’ex Ufficio ICE, divenuto “Sezione per la Promozione degli Scambi/ICE” dell’Ambasciata d’Italia. 

La Residenza dell'Ambasciatore (Tehtaankatu 32 C-D), caratterizzata da una scalinata d'accesso ed un frontale con colonne di stile neoclassico, si articola su tre livelli ("servizi", "rappresentanza" e "notte"), dispone di un grazioso giardino che ne avvolge la parte retrostante, dotata di un cancello d'accesso secondario. A poca distanza dal mare, la Residenza si affaccia su una delle più importanti arterie del prestigioso quartiere Eira, che offre a sua volta ricchissimo campionario di architettura "art noveau" e "art déco" ed ospita numerose altre Residenze diplomatiche. Quella italiana è certo  tra le più eleganti e famose, in quanto opera del noto architetto finlandese Gustav Estlander, il quale ne completò la realizzazione nel 1912. Il successivo ampliamento fu curato dall'architetto Eliel Saarinen. Con l'indipendenza finlandese (1917), nell'imminenza della finalizzazione della Costituzione, si ipotizzò di destinare l'edificio a Residenza privata del primo Re di Finlandia. Le tragiche vicende della guerra civile seguita all'indipendenza vanificarono il progetto monarchico, ciò che consentì al Governo italiano di acquisire l'edificio nel 1925 per farne la Sede dell'allora Legazione d'Italiana in Finlandia. Successivamente, senza soluzione di continuità, è divenuta Ambasciata a partire dal 1955. Per alcuni decenni, l'attuale residenza ha congiuntamente ospitato la Cancelleria e la Residenza del Capo Missione finché, con  l'accrescersi delle esigenze logistiche connesse allo sviluppo delle attività istituzionali, si rese necessaria la dislocazione della Cancelleria in una diversa Sede. 

Per un´esposizione più dettagliata, si prega di consultare la pubblicazione curata nel 2015 dall'Amb. Giorgio Visetti, disponibile in formato elettronico cliccando qui.


85