Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Finlandia - Aggiornamento sulla mobilita’ transfrontaliera.

Data:

19/08/2020


Finlandia - Aggiornamento sulla mobilita’ transfrontaliera.

A partire da lunedi’ 24 agosto la Finlandia reintrodurra’ misure restrittive ai viaggi da e per Germania, Norvegia, Danimarca, Islanda, Irlanda, Grecia, Malta, Cipro e San Marino, considerati “Paesi a rischio”.
Anche da questi Paesi, come gia’ da Svezia, Regno Unito, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Spagna, Andorra, Portogallo, Austria, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Croazia, Romania e Bulgaria, dal 24 agosto saranno pertanto consentiti solo ingressi per lavoro, per “motivi essenziali” e il ritorno dei residenti in Finlandia, con raccomandazione di autoisolamento fiduciario di 14 giorni.

In pratica, dal 24 agosto la libera circolazione dei viaggiatori da e per la Finlandia sara’ garantita unicamente con Italia, Paesi Baltici, Slovacchia, Ungheria, Liechtenstein e Citta’ del Vaticano. Si ricorda che le Autorita’ finlandesi considerano viaggiatori provenienti dai “Paesi a rischio” anche coloro che vi transitano per mero scalo aeroportuale, indipendentemente da nazionalita’ e luogo di residenza del passeggero. Il che, di fatto, comporta che gli ingressi per turismo di viaggiatori dall’Italia dal 24 agosto saranno di norma consentiti solo tramite volo diretto o con scalo in Paesi non considerati “a rischio”.
Si consiglia in ogni caso di verificare preventivamente la situazione con il vettore aereo e le Autorita’ di frontiera finlandesi.

Infine, in tema di frontiere esterne dello spazio UE/Schengen, il Governo finlandese ha aggiunto anche il Giappone alla lista di “Paesi e rischio”: da lunedi’ 24 agosto, i soli Stati con cui la Finlandia garantisce la libera circolazione saranno quindi unicamente Georgia, Nuova Zelanda, Ruanda, Sud Corea, Tailandia, Tunisia e Uruguay.

Come di consueto, tali decisioni sono state prese in base a criteri statistico-sanitari. Ulteriori valutazioni governative avranno luogo a cadenza bisettimanale.

 

Link utili:
Comunicato dell’Ufficio del Primo Ministro finlandese


606