Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione scientifica

 

Cooperazione scientifica

L’Italia gode di un grande prestigio sul piano culturale mentre si vanno sviluppando i contatti tra i rispettivi settori della ricerca e dell’innovazione, considerando che la Finlandia si colloca al terzo posto nel mondo in termini di rapporto fra investimenti in ricerca e PIL. Di interesse, al riguardo, e’ la collaborazione promossa tra Politecnico di Milano e Politecnico di Helsinki con il sostegno della Fondazione Cariplo e del VTT finlandese. L’esposizione della Collezione Farnesina Design (giugno 2012), organizzata di concerto con il Comitato organizzatore di Helsinki Capitale Mondiale del Design 2012 ed inaugurata dal Presidente Paolo Pininfarina alla presenza del Ministro Stubb e del mondo accademico ed imprenditoriale, ha senz’altro contribuito ad accrescere ulteriormente il suddetto prestigio, cosi’ come la partecipazione di Torino WDC 2008 con una sua esposizione. 

A celebrazione del 2015 quale Anno della Luce e nell’ambito della campagna per la Candidatura dell’Italia ad un seggio non permanente al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per il biennio 2017-2018, l’Ambasciata d’Italia in Finlandia, di concerto con l’Accademia delle Scienze di Finlandia, e l’Istituto Italiano di Cultura ha organizzato per il 6 ottobre 2015 una Conferenza sul ruolo delle donne nella ricerca internazionale, alla quale e’ prevista la partecipazione, tra gli altri, del nuovo Direttore Generale del Cern, dott.ssa Fabiola Gianotti, e della Prof. Angela Bracco dell’Universita’ di Milano, nonche’ del Ministro dell’Educazione finlandese,  Sanni Grahn Laasonen..

La crescita negli ultimi anni della Finlandia quale centro internazionale per la promozione di soluzioni di impresa innovative ed “hub” globale per l’”incubazione ed accelerazione” delle “start-up” ha offerto all’Ambasciata spazio per avviare un confronto con i principali interlocutori finlandesi dell’universo “start up” nonche’ con “start up” ed incubatori/acceleratori italiani, per definire indirizzi e linee di azione per rafforzare la partecipazione italiana ad eventi e programmi sviluppati in Finlandia, nonche’, piu’ in generale, per ampliare la collaborazione italo-finlandese nella promozione dell’”incubazione ed accelerazione” di idee ed iniziative imprenditoriali.
L’azione dell’Ambasciata si pone tre obiettivi:


 

  1. aiutare le nostre “start up” a cogliere le opportunita’ di crescita offerte dal sistema finlandese di sostegno all’innovazione;
  2. generare interesse in seno agli investitori finlandesi e -  considerando la caratura di “hub” globale di Helsinki – di tutta l’area nordica nei confronti delle start up italiane;
  3. sfruttare la naturale complementarieta’ tra la capacita’ della Finlandia di generare reti di “incubazione” di innovazione imprenditoriale e la propensione dell’impresa italiana, in particolare quella piccola e media, ad tradurre idee e prototipi in prodotti che rispondano alle esigenze della domanda, oltre ad offrire mercati - quello nazionale e quelli “sbocco naturale” delle esportazioni italiane -  non direttamente disponibili alle societa’ finlandesi. A fronte di tale complementarieta’, si e’ avviato un processo per facilitare un “matching” tra processi di “start up” propiziati in Finlandia e realta’ produttive italiane, singole imprese o distretti. 


Attraverso la presenza istituzionale dell’Italia presso eventi di livello internazionale quale la rassegna “Slush” -  “kermesse” mondiale di start-up ed investitori, tenuta annualmente ad Helsinki -  generare una percezione moderna ed innovativa dell’Italia a beneficio della sua immagine presso la platea finlandese ed internazionale. Al riguardo, l’Ambasciata sta lavorando per assicurare all’interno della prossima edizione di Slush (www.slush.org) uno spazio “di bandiera” che possa ospitare “start up” italiane.


23